Archivio mensile: giugno 2016

La regina dei microsonni

dormire (3)

Sono diventata la regina dei microsonni…Mi spengo e accendo come avessi un interruttore, collegato alla mia piccola.

Con l’arrivo di un neonato, il sonno della mamma si assimila a quello del bimbo, quindi si tende a crollare non appena il pupo chiude i suoi occhietti (a volte anche qualche minutino prima..) e a svegliarsi alla sola percezione di un movimento inconsueto o un qualche versetto del piccolo (ciò non vale per i mariti che ci dormono accanto, il cui russare ormai nn è più percepito..e potrebbero, anzi, anche cadere dal letto che noi non ce ne accorgeremmo!).

Quindi, il ritmo sonno-veglia di una neo mamma è ritmato come il ciclo di lavaggio di una lavastoviglie.

Ah…il miracolo è come si riesca dopo mesi…anni…di microsonni a reggersi ancora in piedi…la natura ha provveduto fornendoci attacchi di fame a tutte le ore del giorno (soprattutto se si allatta) che ci mantengono in forze. Mia figlia fino ai 5/6 mesi dormiva come un sasso…o meglio la notte almeno 6/7 ore….ora non più..credo di essermene vantata troppo in giro e ora sto subendo la maledizione di qualche mamma più sfortunata. Ah…nn credete ai consigli e alle dicerie su motivi per cui i figli nn dormono e su come farli dormire, sono cavolate e non funzionano…è pura questione di fortuna.

Ode all’acqua micellare

Inspiration-image-remove-makeup

IO AMO L’ACQUA MICELLARE

Allora…prima di tutto il nome è troppo figo..sembra di struccarsi con qualche invenzione del futuro…qualcosa di troppo avanti…ma allo stesso tempo” acqua” ti dà l’idea che non sia assolutamente qualcosa di super chimico…sempre meglio di” latte detergente”…che da l’idea di pesante è appiccicoso…poco digeribile…

Non so…mi piace e lo ripeterei tutto il giorno…acqua micellare..acqua MICELLARE…Va beh, quindi, abituata alle- più agili-salviette struccanti usa e getta…mi sono ufficialmente convertita dopo che me ne hanno regalata una per il mio prossimo compleanno…(ringrazio qui mia mamma-anche se non sa quasi cosa sia facebook-per avermi regalato ripeto, anticipatamente, una fantastica triade di creme…viso..corpo…e lei, l’acqua micellare!)

Provata…amata…e poi quanto mi sentirò fashion a struccarmi con l’ACQUA MICELLARE!

Cari produttori di ACQUA MICELLARE, se mi state leggendo, mandatemi tanti campioncini!!..io mi truccherò tanto tantissimo per poi struccarmi e provarli tutti!!!

La scuola sta per finire…e poi?!

fine-scuola

Siamo agli sgoccioli, o meglio per alcuni è già finita..per altri, soprattutto per chi frequenta la scuola materna mancano ancora alcuni giorni…ebbene sì, l’anno scolastico è ormai terminato…per la gioia dei bimbi, Ma un pochino meno per i genitori. Allora come fare, visto che il lavoro non prevede 3 mesi di ferie?

 

Le alternative non sono molte: per chi ha a disposizione i nonni la scelta è semplice, per chi non avesse questa fortuna, ci sono sempre parecchie proposte sia gestite dai comuni che dalle parrocchie, oppure asili privati che durante il periodo estivo estendono età e disponibilità di orario per accontentare la maggior parte dei genitori..un’ altra possibilità è assumere una baby sitter, opzione un po’piu costosa ma che ci garantisce la massima flessibilita!

COME SCEGLIERE?

Prima di tutto dobbiamo definire la fascia oraria adatta alle nostre necessità (molti centri estivi sono aperti solo al mattino o al pomeriggio) , informarci su corsi o attività (soprattutto all’aria aperta) proposte, andare personalmente a conoscere il personale che seguirà i nostri piccoli…e ultimo ma non meno importante avere informazioni sui prezzi…solitamente moderati per centri estivi comunali e parrocchiali, un pochino più elevati per quelli privati!

Sarà importante anche informarsi sull’età degli iscritti, per fare ambientare al meglio i nostri piccoli! Non facciamoci troppi problemi se il centro non sarà frequentato dai compagni di classe, i bambini fanno amicizia più in fretta di quello che pensiamo!

…E SE SI RESTA CON NONNI?

In questo caso sicuramente i bimbi frequenteranno già la casa dei nonni, quindi molti probabilmente avranno già portato qualche giocattolo…l’unica differenza è che dovranno restarci qualche ora in più, quindi aiutiamoli a programmare per la giornata qualche gioco all’aperto…magari sproniamoli acquistando una piccola piscina gonfiabile o un pallone…o magari mettendo sulla loro bicicletta un bel seggiolino che li ispirerà a fare qualche passeggiata in più!

..SE RESTA CON LA BABY-SITTER?

Direi che valgono le stesse cose consigliate per i nonni…c’è da aggiungere, magari il consiglio di preparare prima, quello che ci sembra più corretto, per la merenda dei nostri bimbi…così non dovremmo discutere per qualche gelato in più!

 

In un mondo perfetto ci piacerebbe trascorrere l’estate dedicandoci ai nostri piccoli…ma visto che molto spesso non è possibile cerchiamo di donare loro tempo di qualità…una scampagnata in bicicletta o una giornata in piscina, aiuteranno tutti a trascorrere una serena estate!!